Quando l’amore attrae due amanti, simili nella loro spiritualità o nei loro desideri, che diventano obiettivi e pensieri poetici, costruiti sulle loro parole, sui loro pensieri, ecco che il rapporto d’amore, non è solo un punto d’incontro di due corpi, ma di due nomi, unici, personalissime emozioni, che coinvolgono un’universo cosmico, quantico, creano immagini, che sono luci, suoni, melodie delle due anime, quel famoso mistero, quella poesia unica fatta di momenti irripetibili; questo tipo di relazione, funziona molto bene, tanto che i due nomi, le due anime, animano pensieri, sguardi, parole che sono spesso sussurrate come vento impetuoso o con dolcezza, che nel tempo costruisce qualcosa d’indelebile, genera o rigenera, come la nascita di un figlio una nuova vita, o semplicemente un poema, che resta unico, come suggello d’amore, una fotografia, un sogno realizzato, eterno.

Quando l’amore attrae due persone con caratteri e diversi obiettivi, la dinamica di questo rapporto, incrocia prospettive ed obiettivi personali e diversi, che spesso si completano se il fine da raggiungere è simile, altre volte l’amore finisce, lasciando la sua impronta scritta nei loro destini, una traccia impossibile da cancellare, perchè avvolge la loro vita, i loro pensieri, il loro vivere,  futuro.

Pensare che sia facile, riuscire a connettere emozioni, tra due esseri che cercano un loro punto di equilibrio, cercando una dinamica unica, diventa spesso impossibile, perchè ogni persona è unica e nel corso della vita, attraversa esperienze a volte contorte o traumatiche che ti costringono a cambiare strada, perchè un connubio tra due menti, due desideri, due corpi o due anime, resta  un’incrocio di problemi inconsci apparentemente risolti, ma spesso fantasmi ancora vaganti che si frappongono, nella due vite.

Tracce di cicatrici indelebili che trovano un equilibrio a volte, se vissuta con l’altra anima gemella, costruendo una nuova storia dell’umanità, figli, una catena che se rotta in tanti punti, può riallacciarsi, se l’inconscio o fantasma dei due amanti ha compiuto il miracolo del rapporto fisico e mentale insieme.

Un cantiere dell’amore, un’incrocio, tra desideri che si ripetono, ma l’amore cos’è ?

E’ una dimensione quantica, materia e spirito, che necessita di spazi liberi, di costruzioni mentali e fisici, spaziali, diversissimi, tra loro, nelle sensazioni,  nei pensieri, nei sogni, ma che rispondono a regole e principi universali, esistenti per tutti,  ma dove ogni piccola differenza di pensiero o spazio, di luogo o suono,  viene a modifica l’equilibrio quantico,di quel preciso rapporto,  tanto che tutto cambia direzione, ma in maniera in maniera esponenziale, in ogni direzione possibile, non controllabile.

Ecco perchè la nuova poesia, nasce e cambia forma e direzione, colore e suono, voce o sguardo, sempre diversa, unica, fatta di punti, anagrammi di luce, che è voce, colore, che sfuggono al controllo, perchè navigano in un mare sconfinato, tra cielo e terra, nel cosmo che tutti ci comprende, seguendo logiche in espansione, che sono formule matematiche e logiche, nella illogicità del nostro pensiero razionale.

Allora è impossibile creare un cantiere per il rapporto d’amore, che sia sessuale o mentale?

E’ impossibile fissare delle regole, l’amore è libertà, ma è possibile regolare il nostro poetare, magari quello di coppia, allora insieme, nell’unicità di un rapporto d’amore, unire due emozioni, due personalità diverse, due modi di concepire la vita, può diventare una luce che ti affascina, che esce dallo sguardo e raggiunge il cuore dell’amore di entrambi, regalando battiti che solo chi li prova, capisce di essere innamorato profondamente, solo chi vive nell’altro, sente se ha trovato quel punto d’incrocio unico, di una nuova poesia che sia per sempre unica.